Dal 2010 verranno prese le impronte digitali di tutti gli abitanti dell’Italia.

Questo è il nuovo provvedimento per la sicurezza del governo Berlusconi. Anche se c’è già chi sostiene che sia solo un modo per aggirare il veto europeo e il dissenso parlamentare nei confronti dell’iniziativa, avanza da Maroni, di prendere le impronte digitali a tutti i Rom. Di Pietro definisce questa misura «…una proposta scioccante e provocatoria per attenuare altre scelte razziste e xenofobe fatte dal governo». Governo che però si difende, assicurando che i due provvedimenti sono distinti, anche se paralleli.

Dal 2010 quindi, se vi capiterà di dover rinnovare la carta d’identità, preparatevi ad essere ‘schedati’ come nella miglore tradizione dei polizieschi americani. Inoltre dal 2009 partirà un progetto sperimentale a Cagliari, Verona, Perugia e Foggia: un test anti-droga e alcol per chiunque voglia conseguire una patente di guida, patentino compreso.

Buon test-digitale a tutti!

Annunci